Il Nord di Corfù

La cima più alta dell’isola (914 m.) si trova al centro della regione nord-orientale di Corfù, che da una conformazione particolare a tutta la zona. Sui suoi pendii, ma anche sulla costa sorgono più di 60 tra agglomerati di case e villaggi, con una popolazione di circa 6000 abitanti. Gli scoscesi pendii orientali del Pandokratora, pieni di uliveti, con vista sulle coste dell’Epiro e dell’Albania, scendono verso il mare formando una serie di piccoli golfi, piccole spiagge, alcune sabbiose e altre rocciose, penisole e pittoreschi promontori.

Il terreno e’ pieno di pietre, ma tra le colline si innalzano piccole isole verdi, le fertili “vothines”. Oggi solo le capre vi pascolano ma una volta venivano coltivati a mais e frumento. Rimangono ancora alcuni segni dell’uso che ne veniva fatto nel passato: aie, muri a secco che dividevano le proprietà, le cisterne di pietra e costruzioni isolate nelle quali alloggiavano i contadini all’epoca del raccolto. La zona delle “vothines” è un paradiso per chi ama passeggiare: si può girovagare liberamente poiché non ci sono piante e pietre a fare da ostacolo. Si può raccogliere lo zafferano, il fiore eccezionale usato anche per il risotto alla milanese. Risalendo il monte si incontrano molti villaggi, i cui abitanti vivono solo di allevamento e della coltivazione degli ulivi.

La strada litoranea orientale per Pantocrator inizia dalla città, risale a nord e scorre lungo la costa, quasi ad abbracciare tutta la regione. Sulla sinistra si incrociano alcune stradine che permettono di arrampicarsi sulle pendici del Pandokrator, per ammirare suggestivi villaggi abbandonati, dalla vista panoramica.

Le zone attorno la montagna ” Pantocrator ” :

Kassiopi: a 36 km. dalla città, si trova il centro più importante della zona e attorno al suo porto si raggruppano locali che offrono soluzioni di ristoro e divertimento varie. L’antica Kassiopi fu fondata nel 281 a.C. ad opera degli abitanti dell’omonima località dell’Epiro, giunti quì quando Pirro occupò l’isola. Il nome deriva dal tempio dedicato a Giove Cassio, eretto in posizione ben visibile. Sull’altare del tempio cantò anche Nerone quando visitò la località. Il tempio ormai non esiste più, ma probabilmente era lì dove adesso si erge la chiesa della Madonna Cassiopitras. Qui si trovava anche la più antica fortezza dell’isola, costruita dai Romani e migliorata dagli Angioini, dimostrazione dell’importanza strategica rivestita nei tempi passati. La fortezza fu distrutta dai Veneziani e le rovine rimaste oggi sono quelle di un castello costruito in un secondo tempo dagli stessi.

Aghios Spiridon: i pendii settentrionali del Pandokrator terminano su spiagge rocciose, ad eccezione della penisola di Aghios Spiridon, dove la chiesetta del Santo si erge sull’omonima costa. La strada attraversa il piccolo ponte sull’imboccatura della laguna Andiniotis e porta alla spiaggia di Ghialiskari e al Monastero di Aghia Ekaterini

Almiros & laguna Andinioti: si estende su 400 ettari e accoglie oltre ai pesci anche mammiferi, anfibi, rettili e molti uccelli rari (sono state osservate più di 96 specie di uccelli migratori), per cui risulta essere un importante ecosistema ed è un area protetta. La spiaggia di Almiros è una grande e tranquilla spiaggia sabbiosa con delle belle taverne famigliari, casette sulla spiaggia Nella zona di Almiros sono stati ritrovati nel sottosuolo dei reperti archeologici di un abitato rurale dell’epoca Ellenica.

Acharavi: o “Anacharavi”, secondo un’altra tradizione, una volta era chiamata Ivi (Ebe Acharavi). Nel 32 a.C. i Romani distrussero il villaggio e uccisero tutti i giovani. Quello che rimase dopo lo sterminio era una “Ebe infelice” (“achari – Ivi”), da cui deriva il nome odierno. Oggi è il capoluogo del comune di Thinali, il cui territorio si estende tra Roda e Almiros. E’ un grande centro turistico con alberghi, ristoranti e bar.

Roda: un villaggio costiero, continuazione di Acharavi con la lunga spiaggia (7 km.) che continua fino ad Almiros. Interessanti sono le rovine del tempio di Apollo in stile dorico del V sec., del quale alcuni elementi sono esposti al Museo Archeologico. Voltando a sinistra, all’incrocio per Roda, seguite la strada periferica, vi porterà alle pendici occidentali del Pantokrator attraverso colline alberate.

Perithia vecchia : villaggio veneziano dalle antiche radici, con vecchi palazzi in pietra e tante chiese, è il più interessante esempio di vita passata. Il nome, probabilmente deriva da “peri + theo”, cioè guardo attorno. Qui era la sede, molto ricca, del comune di Kassiopi; i suoi terreni si estendevano fino all’area su cui oggi si erge la Nuova Perithia. La posizione ad altezza elevata era dovuta alla paura delle incursioni dei corsari, ma anche al bisogno di sfuggire alle zanzare e alle infezioni febbrili della zona costiera. Quando, nel XX sec., queste motivazioni vennero a mancare, il villaggio fu abbandonato. Oggi e un “museo naturale”. In inverno e’ abitato da 2-3 persone che si occupano dell’allevamento di animali. Ultimamente, grazie alla riscoperta dei suoi valori, Perithia ha conquistato molti nuovi visitatori, una nuova tavernetta e un grande desiderio di ripopolamento. L’ultima domenica di luglio vi si svolge la processione in onore della Madonna, in ricordo del suo intervento miracoloso durante un’epidemia nel 1863.

Vecchia Sinies : E’ un altro villaggio abbandonato sulle pendici meridionali del Pantokratora. Come per la Vecchia Perithia, i suoi abitanti si stabilirono qui con l’intento di rifugiarsi dalle incursioni e terminò con l’ abbandono a favore delle coste più fertili e ormai sicure.

Strinila: si trova sulle pendici occidentali della regione di Oros ed è un villaggio di montagna sensibilmente diverso dagli altri abitati di Corfù, tanto dal punto di vista architettonico quanto per il clima. Il villaggio è famoso per il suo vino, che può essere gustato nelle suggestive taverne.

 

CorfuVido OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA kassiopi1 liapades-beach-corfu Myrtiotissa1 othoni1 OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA Palaiokastritsa panoramica-villaggio_Hlomos-Linia prop_98_1 sidari1 spiaggia-barbati